Punto n.748 del 24-09-2021
Pag.1 < > Pag.2

Punto di Creazzo n.748 del 24-09-2021
CONSUMO DI SUOLO: OGNI METRO QUADRATO CONTA
Alessandro Bedin

L’Accademia Olimpica ha certificato (nel 2004) un costruito di edifici 10 volte in più rispetto le nostre necessità. Non si tratta di ideologia, bensì di matematica. Da allora son passati 17 anni; si è ridotta l’urbanizzazione ma non si è fermata. Poi c’è l’indice demografico locale (da non confondere con quello globale) che è sconcertante per i numeri e considerando le sue dinamiche, ed “inerzia” (che ha questo indice), non giustifica nuove costruzioni; di nessun tipo. Sempre una questione matematica. Per dare un’immagine figurata della situazione urbanistica che abbiamo oggi, cioè che prevede ancora nuove costruzioni a fronte di un già notevole patrimonio edilizio abbandonato (in pochi decenni), è come se, dovendoci comprare un’auto nuova e costasse troppo smaltire quella vecchia, preferissimo lasciare quella vecchia in cortile per non spendere i soldi di smaltimento. Il problema è che ne abbiamo già decine di “auto” vecchie in cortile e se ci fossero i nostri saggi nonni e papà ci direbbero: “e no, cicio, prima te elimini quele vecie e dopo te te cropi quea nova”.
Dovremmo quindi ricordarci che a questo incessante costruire (forse basterebb CONTINUA A LEGGERE...




Punto di Creazzo KLIK